Sabato 22 Agosto 2020 PIAZZA CAVOUR ore 21:30

RAMIN BAHRAMI – pianoforte

 

Cari amici del Camerino Festival, per il mio ritorno a Camerino, città che amo molto, ho scelto come tema la nostalgia, in particolare quella di una grande civiltà, che ha conosciuto la decadenza ed è forse perduta. Tutti i compositori con i loro capolavori assoluti presenti in questo programma avvertivano già nella propria epoca questo sentimento così attuale e nobile, così presente anche fra noi in questo susseguirsi di diversi stati d’animo e preoccupazioni. Partendo dalla Partita n.1 di Johann Sebastian Bach e poi la meravigliosa e sottile Sonata K32 di Domenico Scarlatti, proseguo con alcuni Intermezzi Op. 118 di Johannes Brahms, una sorta di testamento musicale dell’ultimo periodo del grande amburghese, per giungere alla seducente, focosa e sensuale Sonata “Patetica” di Beethoven, realmente un’opera piena di pathos e sentimento. Superati i gravi problemi di questa terra martoriata dal sisma e quelli recentissimi legati alla pandemia, sono veramente felice di ritornare a suonare per voi, in una sorta di “rinascita” piena speranza per tempi più lieti per tutti.”

Ramin Bahrami

Ramin Bahrami scompone la musica di Bach e la ricompone in modi che risentono di un modello, Glenn Gould, senza veramente assomigliare al modello. Io gli ho insegnato a sopportare il morso, ma non lího domato; e spero che continui ad essere comíËî (Piero Rattalino). Ramin Bahrami Ë considerato uno dei pi˘ interessanti interpreti di Bach al pianoforte. Dopo líesecuzione dei Concerti di Johann Sebastian Bach a Lipsia nel 2009 con la Gewandhausorchester diretta da Riccardo Chailly, la critica tedesca lo considerer‡: ìUn mago del suono, un poeta della tastieraÖ artista straordinario che ha il coraggio di affrontare Bach su una via veramente personaleî. (Leipziger volkszeitung). Ramin Bahrami incide in esclusiva per Decca-Universal. I suoi CD sono dei best seller e riscuotono sempre molto successo di pubblico e di critica tanto da indurre il Corriere della Sera a dedicargli una collana apposita per 13 settimane consecutive. » entrato cinque volte nella classifica top 100 dei dischi pi˘ venduti pop di Gfk. Le sue registrazioni vengono regolarmente trasmesse dalle maggiori emittenti internazionali. Ramin Bahrami ha scritto due libri per Mondadori e un terzo edito da Bompiani dal titolo ìNonno Bachî. » stato insignito del premio ìMozart Boxî per líappassionata e coinvolgente opera di divulgazione della musica, gli Ë stato conferito il Premio ìCitt‡ di PiacenzañGiuseppe Verdiî dedicato ai grandi protagonisti della scena musicale, riconoscimento assegnato prima di lui a Riccardo Muti, JosÈ Cura, Leo Nucci e Pier Luigi Pizzi. Ha inoltre ricevuto la cittadinanza onoraria dalle citt‡ di Catania e Palermo e il sigillo dallíUniversit‡ di Sassari. Il mese scorso Ë uscito, attesissimo, líultimo CD per Decca dal titolo “Malinconia”.

www.raminbahrami.com